venerdì 17 novembre 2017

Pijama _ Interview with Monica Battistella e Sergio Gobbi


Pijama è un brand italiano che nasce proponendo soft cover per computer e cellulari in tessuto accoppiato con neoprene, caratterizzato da una ricerca sui tessuti e dal design pulito. Dal 2006 il brand milanese ha ampliato la propria offerta di prodotti, inserendo numerosi modelli di borse e zaini caratterizzati dal materiale antiurto in differenti fantasie e colori. Di seguito vi propongo l'intervista con i fondatori di Pijama.



Come nasce Pijama e chi ha dato vita al brand?
Pijama nasce nel 2006 dall’esigenza di una custodia porta computer da usare per noi stessi, e poi si sviluppa come progetto creativo e brand, crescendo passo dopo passo fino ad essere distribuito in tutto il mondo. Hanno dato e danno tuttora vita al brand Monica Battistella e Sergio Gobbi, una coppia di designer, lei designer di moda e lui architetto.

Da piccoli accessori e custodie ad una linea completa, come è evoluto il progetto?

Quando abbiamo iniziato nel 2006 non esistevano ancora i tablet e gli smartphone, siamo partiti dai porta laptop, quindi la prima evoluzione è stata semplicemente quella di riadattare il formato ai nuovi devices. Poi partendo dallo stesso materiale, un accoppiato di neoprene e tessuto, abbiamo sviluppato zaini, borse ed altri oggetti “portatili” e non solo. In parallelo c’è stata un’evoluzione nella scelta dei tessuti, dalla ricerca di vecchi tessuti abbandonati da riutilizzare, al disegno di nuovi tessuti e stampe.

All'ultimo fuori salone avete presentato il progetto con Offfi Milano, una serie di porta piante, ma non siete nuovi nel mondo delle collaborazioni; quali avete sviluppato ad oggi, che ruolo giocano e come le scegliete?
Le collaborazioni hanno sempre giocato un ruolo importantissimo per noi, ci permettono di sperimentare nuove tecniche e di vedere i nostri prodotti da un altro punto di vista, contaminandoli con i mondi più diversi, forse anche per la semplicità e versatilità dei nostro prodotti, che possono vestirsi in mille modi. Ad oggi abbiamo collaborato con tantissime realtà tra le più disparate, come appunto Offfi, e poi in ordine sparso, Papier Tigre, Redbull Music Academy, R&S records, Iride, Brionvega, Stussy, Max Mara, Mac Donald’s, Woolrich, Mini e tantissime altre. A breve lanceremo una nuova collaborazione con Huawei.

Con la collezione fall/winter 2017 avete lancianto nuovi prodotti, quali sono e cosa li caratterizza?

Abbiamo introdotto per la prima volta un nuovo materiale oltre al neoprene, una tela di nylon molto resistente ma più sottile del neoprene, che ci ha permesso di realizzare nuove forme e volumi. Il risultato è stato una collezione chiamata Metron, composta da uno zaino e da un borsone, con altri modelli che si aggiungeranno nella prossima stagione estiva.

giovedì 16 novembre 2017

Instrmnt X Christopher Raeburn

Christopher Raeburn collabora con Instrmnt reinterpretando il modello 01-CR ispirandosi alle mappe militari degli anni '50. L'edizione limitata con cassa spazzolata è disponibile con cinturino in vitello blu o grigio, presentato all'interno di un cofanetto con gli accessori per il montaggio.

martedì 14 novembre 2017

Barena Venezia _ fall/winter 2017


Barena Venezia presenta una collezione caratterizzata da tessuti ricercati come lane lavate, velluti lisci e cotoni grezzi. La collezione fall/winter 2017 unisce outfit dal sapore over a completi casual ispirati ai colori lagunare; Venezia e il suo paesaggio caratterizzano il brand, le sue origini e le collezioni. I capi iconici vengono reinterpretati in chiave contemporary, come il cappotto Borella o l'overshirt Casonato in lana lavata dalla mano vissuta. La collezione è acquistabile nello store online dei Barena Venezia.

sabato 11 novembre 2017

Photodarium _ an tear-off calendar of instan photo

365 autori e altrettante foto a tema con il giorno dell'anno vengono raccolte nel calendario istantaneo Photodarium. Il calendario in formato polaroide raccogli una foto per ogni giorno, come la pubblicazione dei momenti vissuti nei nostro account instagram; ogni foto nel retro ha segnato l'autore, il tipo di fotocamera e di pellicola, assieme ad un piccolo testo. Fra i fotografi vi sono nomi noti e nuove proposte, semplici appassionati o ossessionati che hanno dato il loro contributo per rendere questo calendario originale.

giovedì 9 novembre 2017

MYAR _ fall/winter 2017

 BAS-ITO è la collezione fall/winter 2017 di MYAR disegnata da Andrea Rosso in collaborazione con il designer Teppei Sugay; la prima di un nuovo capitolo e filone proposto dal brand che è nato dal recupero di vecchi capi militari, trovati in magazzini dimenticati, rendendoli attuali. Ispirata al mondo militare, dalla reinterpretazione di capi vintage vengono proposti una serie di outfit d'estrazione bellica. I colori terrosi dei camouflage contraddistinguono la stagione; all'interno dei capi si trova un etichetta che li descrive e ne racconta l'ispirazione, da dove vengono tratti i loro dettagli.

lunedì 6 novembre 2017

99Object _ interview with PetriPaselli

99objects nasce dalla ricerca artistica del duo PetriPaselli, Matteo Tommaso Petri e Luciano Paselli. Il tema dell'indagine è il collezionismo e le espressioni che esso assume, trovano spazio all'interno del quadrimestrale, 99 oggetti per 99 declinazioni. 99 posacenere, 99 portachiavi, 99 rinnofili e molti altri oggetti. L'enciclopedia, tra l'ossessione e l'hobby, propone un racconto fotografico del collezionismo popolare, oggetto dopo oggetto, scattati su sfondo neutro. All'interno del blog di 99objects si può approfondire la storia del collezionista che ha con cura raccolto e conservato gli oggetti; inoltre si può acquistare il primo numero del progetto.



Come nasce l'idea di 99Objects? Chi c'è dietro il progetto?

Il progetto di ricerca 99objects nasce a 10 anni esatti dalla nostra prima mostra. Il concetto di collezionismo e accumulo è sempre stato al centro del nostro percorso: inizialmente l'attenzione era rivolta verso le nostre collezioni e i progetti avevano un aspetto fortemente autobiografico. In seguito alla mostra personale "Chiuso per Malattia" presso Adiacenze di Bologna, il nostro punto di vista si è esteso al mondo dei collezionisti, cercando di studiare la sottile linea tra collezionismo come hobby o come patologia. 99objects nasce dalla necessità di indagare il mondo sotterraneo del collezionismo minore, concentrandosi sul rapporto tra collezionista e l'oggetto.

 Cosa significa collezionare? in questo caso collezionismo "popolare", quello degli oggetti d'uso quotidiano che molte persone espongono in casa, frutto di viaggi o d'ossessioni personali. Collezionare deriva dal latino colligere, raccogliere. Una collezione si differenzia da una raccolta, o un accumulo, per l'intenzione e finalità. Un accumulo può nascere in modo spontaneo, senza una vera e propria intenzione e sistematicità nella ricerca degli oggetti. In certi casi la linea di separazione è sottilissima, soprattutto nel collezionismo minore e da una semplice raccolta si può arrivare ad una collezione e viceversa. Le motivazioni che portano una persona a raccogliere possono essere infinite, nascondendo a volte vere e proprie patologie, carenze affettive o traumi emotivi. 

99blog è la parte del progetto online, che ruolo svolge e come si relazione con il cartaceo? 
Il blog di 99objects è complementare al cartaceo: quest'ultimo è esclusivamente fotografico mentre nella versione on line verranno pubblicati testi inerenti all'oggetto del numero in corso. Interviste, saggi di antropologia, testi a carattere economico, focus su materiali usati nella produzione dell'oggetto trattato ecc. Testi molto diversi tra loro e di autori vari che hanno in comune l'oggetto della ricerca. 

sabato 4 novembre 2017

John Sterner _ Swedish Knitology

I maglioni di John Sterner evocano i ricordi di chi li indossa, il tepore del camino d'inverno, l'atmosfera conviviale e il piacere di riscaldarsi e indossare un maglione confezionato dalla propria nonna. Il marchio svedese si focalizza su prodotti artigianali lavorati a mano con le migliori lane, proponendo una serie limitata di modelli e colori. Mr. Stutterheim, il fondatore, inoltre ha sviluppato un'applicazione per consentire ai clienti di tenere traccia delle mandrie di pecore del marchio e di seguire la lana in quanto tagliata, tinta e maglia. Un perfetto connubio fra innovazione e tradizione all'insegna della qualità di un prodotto senza tempo. I prodotti sono acquistabili nel sito del brand oppure nel piccolo negozio in Svezia.

giovedì 2 novembre 2017

M5 KIT x Complexcon

 
M5 shop si sposta temporaneamente dallo spazio "by appointment only" di New York al festival internazionale Complexcon a Long Beach in California e presenta una serie di collaborazione esclusive. M5 KIT offre capi prodotti ad hoc di Barena Venezia, President's, TS(S), Stone Island e Everest Isles creando una serie ti out-fit casual-sportivi adatti all'occasione.

mercoledì 1 novembre 2017

Blue capsule collection _ AMI Alexandre Mattiussi

Blue è la capsule collection disegnata da Alexandre Mattiussi caratterizzata da tessuti e dettagli royal blue. Dedicata all'inverno parigino il designer sviluppa tre outfit caratterizzati dal colore che ricopre un ruolo predominante; un cappotto, una maglione a collo alto e un completo in denim indaco dalle cuciture blu. La capsule collection è disponibile nel sito di AMI.

lunedì 30 ottobre 2017

Hansen Garments _ fall/winter 2017

 Hansen Garments esprime la contemporaneità dei paesi scandinavi, il legame con il passato. La collezione fall/winter 2017 fresca e nuova, nonostante presenti capi tradizionali, essi vengono proposti in chiave quotidiana in un contesto urbano.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...