giovedì 3 settembre 2015

AMI x Moncler _ fall/winter 2015

 Moncler per la nuova collaborazione fall/winter 2015 sceglie Alexandre Mattiussi, è il turno della Francia dopo gli stilisti orientali scelti fino ad oggi. La collezione Moncler A è caratterizzata dal maxi logo e dai colori del brand attraverso la riproposizione di capi iconici. Il lavoro di Alexander Mattiussi è un esercizio che unisce archivio e contemporaneità attraverso una visione dal sapore streetwear dei capi.

venerdì 28 agosto 2015

Garbstore _ spring/summe 2015

Grabstore propone un estetica sofisticata mescolando streetwear e casual, eleganza e semplicità creando una serie di outfit essenziali. La collezione è ispirata agli anni post seconda Guerra Mondiale, caratterizzata da un estetica sobria e da colori colori tenui. Grabstore consolida la collaborazione con Reebok proponendo il restyle del Classic Leather 600 e del Ventilator.

lunedì 24 agosto 2015

Arizona Stoneware Collection _ mpgmb

Arizzona Stoneware è il progetto di mpgmb che evoca i deserti aridi, dove sono alcuni tipi di piante riescono a sopravvivere e trovano un habitat; il duo creativo si è ispirato a queste zone per dare vita ad una collezione di vasi e fioriere dalle forme architettoniche che possano valorizzare ogni singola pianta. I vasi, non solo dei contenitori, prodotti in terracotta, legno e fibre vengono prodotti in Canada, nel Quebec, in una serie limitata di pezzi.

martedì 18 agosto 2015

Città Irreale | Mario Merz _ Gallerie dell'Accademia

 La retrospettiva dedicata a Mario Merz alle Gallerie dell'Accademia, a Venezia, segna una svolta per lo spazio espositivo che apre le nuove sale dedicandole all'arte contemporanea. La mostra ad opera di Bartolomeo Pietromarchi, con la collaborazione della Fondazione Merz, si presenta come un percorso attraverso le opere e installazioni che identificano il lavoro dell'artista milanese. Il percorso inizia con gli anni sessanta e il periodo dell'Arte Povera per terminare con le opere dell'ultimo decennio. Così introduce Bartolomeo Pietromarchi la mostra "gli sviluppi della poetica dell’artista, partendo dalle prime sperimentazioni tra oggetto e architettura per arrivare alle grandi installazioni ambientali, passando per gli approfondimenti della sua attività grafica”. Sono presenti una serie di Igloo, creati negli ultimi anni dell'artista che introducono il visitatore all'intero della Città Invisibile interpretata dall'artista come un dialogo fra spazio e materia, fra pieno e vuoto, fra nuovo e antico. 

venerdì 14 agosto 2015

E500 Denim - F-abric _ Freitag


 E500 è il nuovo denim proposto da Freitag; la famiglia F-abric propone un tessuto in fibre naturali composto da 81% lino e 18% canapa. Il denim, 19OZ, è tagliato un modo classico, cinque tasche e chiusura con bottoni come i "veri" jeans prodotto e commercializzati attraverso il porto di Genova. I nuovi tessuti creati da Freitag sono 100% biodegradabili ed eliminando i componenti metallici non impattano l'ambiente. In denim si colloca all'interno del nuovo progetto di Freitag dedicato all'abbigliamento, dopo le t-shirt e i pantaloni in canapa a tintura naturale.

mercoledì 12 agosto 2015

The Third WAVE @ Biennale di Venezia _ Swatch Faces

Il padiglione svizzero alla Biennale d'Arte di Venezia e allo spazio curato da Swatch si sono animati con il terzo Wave dove i due del vernissage. Per festeggiare il primo agosto, festa nazionale Svizzera, l'azienda ha invitato gli artisti in residenza al The Swatch Arte Peace Hotel a Shanghai nello spazio Tesa 100 dell'arsenale nord dove gli artisti hanno iniziato a lavorare "live" influenzati dal folclore e dall'atmosfera data dalla festa nazionale. Un altro appuntamento che consolida il legame fra Swatch e l'arte contemporanea attraverso il supporto e la promozione di giovani artisti internazionali.

giovedì 6 agosto 2015

Dobson _ spring/summer 2015

Dobson è un brand monoprodotto che lavora sulla reinterpretazione in differenti materiali, pesi e tagli della camicia maschile. Il brand inglese si ispira alla cinematografia anni '50 e '60 presentano una camicia dal taglio informale prodotta in lana fine inglese, flanella e lana misto lino, materiali apparentemente invernali ma proposti su capi estivi. La camicia viene proposta non solo come capo ad uso singolo ma anche come felpa o giubbotto in modo da sovrapporre pesi e fit differenti.

domenica 2 agosto 2015

Iride di Legno - IUCU


Iride di Legno è la nuova serie di opere prodotte da IUCU; l'artista indaga il tema dell'occhio, partendo dal suo valore intrinseco e ruolo che funge come "tramite tra l'interno e l'esterno delle cose". "l'occhio appare in numerose opere dell'artista in maniera ossessiva e in questo caso diventa icona fisica con una serie di sculture realizzata totalmente con materiale di recupero. Il progetto Iride di Legno viene accompagnato da un manifesto espositivo che tratta e promuove l'esposizione artistica all'interno di spazi commerciali ma contestualizzando le opere all'interno degli stessi.

giovedì 30 luglio 2015

MUG magazine #25 _ it's out!!

Con piacere vi annuncio la pubblicazione del 25# numero di MUG magazine. All'interno trovate una serie di spotlight curati da me, dove vi porto alla scoperta del progetto Arrivo, di MYAR, StudioPretzel, Sealup e molti altri, articoli breve che spero vi incuriosiranno e che approfondirete. Porta la mia firma, inoltre, l'editoriale + showcase dal titolo "Present and Future", una riflessione sull'evoluzione dei consumi e costumi che hanno svuotato e cambiato il significato del sistema moda e non solo. Premendo sull'immagine o qui potete sfogliare il magazine in formato digitale e presto anche in cartaceo.

lunedì 27 luglio 2015

Art On Face _ interview with Francesco Pascotto

Art On Face è un progetto che unisce artigianato e arte, un artigiano e un artista, da cui nasce un modello d'occhiali in edizione limitata; un oggetto unico che può essere sia esposto come opera d'arte che indossato come accessorio.  Francesco Pascotto, il deus ex macchina del progetto, ci introduce Art On Face a cui ha dato vita unendo passione e lavoro.


Come nasce il progetto Art on Face?
Art On Face Project  nasce dall'unione di mie due passioni: quella per l'ottica che in famiglia ci ramatndiamo da 4 generazioni e quella per l'arte contemporanea. Nella mia esperienza di amante dell'arte ed ottico, ho avuto modo di conoscere diverse forme di arti applicate grazie alle quali oggetti di uso comune si fondevano con l'arte: scarpe, orologi, capi d'abbigliamento e diverse altre contaminazioni. Mai, però, c'erano state fusioni rilevanti tra artisti e occhiali.  

Com'è riuscito a far incontrare lavoro e passione? In particolare come nasce la collaborazione con Marco Lodola?
Proprio allacciandomi al discorso di prima, ho pensato di far sì che un'opera d'arte potesse essere portata su una delle parti del corpo più visibili e di creare quindi una serie di occhiali rigorosamente in serie limitata, firmata da artisti di chiara fama. Ho esposto il mio progetto al maestro Lodola sia perché era un mio personale mito e sia perché le sue contaminazioni artistiche erano perfette per iniziare questo progetto. Ho avuto la fortuna di esser preso in considerazione pur avendogli scritto una semplice mail attraverso il suo sito e di ricevere il suo appoggio. Averlo conosciuto ed aver realizzato questo modello con lui, rappresenta per me una grandissima gratificazione personale aldilà di tutto.

Gli occhiali sono prodotti artigianlmente, uno ad uno; non sono un semplice accessorio ma possiamo paragonarli ad un multiplo d'artista. Cosa li caratterizza e cosa li rende unici? 
Questo primo modello è realizzato in soli 300 esemplari ognuno con sigle interne e numerazione incisa.  Accompagnati da certificato di autenticità a firma autografa e, oltre l'astuccio tradizionale ed una pezzolina in microfibra che riproduce un'altra opera del Maestro Lodola, ha un porta occhiali da esposizione con illuminazione a led realizzato in plexiglass. Questo porta occhiali da esposizione richiama volutamente le opere luminose che più caratterizzano Lodola ed è quindi a tutti gli effetti una mini light box. Abbiamo deciso questo affinché questi occhiali possano sia essere "esposti" sul proprio viso portando in giro l'arte....e sia esposti tra le proprie mura come una qualsiasi opera d'arte. Nell'era delle distribuzione a tappeto di linee di occhiali...300 esemplari in tutto il Mondo rappresentano un numero oltremodo esiguo. C'è da considerare, inoltre, che è possibile applicare qualsiasi tipo di filtro colorato trasformando queste montature in veri e propri occhiali da sole. In questo caso, quindi, trovare esemplari "identici" diventa ancor più raro. Una ulteriore "caratteristica" di questo progetto è la collaborazione con la band musicale Rezophonic ideata da Mario Riso. Grazie a questa collaborazione, parte del ricavato delle vendite andrà a sostenere il progetto idrico della Icio Onlus per la costruzione di pozzi d'acqua e cisterne in Africa.

Dove si potranno acquistare?
Affinché vengano visti principalmente come un multiplo d'autore...come un opera d'arte travestita da occhiali...il canale di distribuzione principale è quello delle gallerie d'arte, negozi di lusso, concept store oltre che attraverso il nostro sito. Ho voluto evitare il canale ottico salvo pochissimi e prestigiosissimi casi. Questi occhiali, infatti, hanno bisogno di esser presentati come prodotti esclusivi ed opere d'arte. Un discorso che non tutti sono in grado di fare. Un discorso che riguarda principalmente la passione per l'arte e le emozioni che un'opera d'arte o un prodotto esclusivo può regalare. Non è più un discorso commerciale.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...