sabato 4 luglio 2015

Report from White Show Milano _ Preview of Spring/summer 2016 collection

White Show con le sue sezioni unisce realtà differenti, grandi e piccoli brand trovano collocazione nella fiera milanese in concomitanza con la Fashion Week. Nel basament Bulding Block presenta la collezione di borse dalle forme minimali e lineari, Peter Non con la collezione spring/summer 2016 reinterpreta i modelli classici prediligendo calzature aperte, sviluppando una serie di calzature sui toni del nero e una serie sui toni del blu, beige e bordeaux. La nuova collezione di PEB studio unisce sartoriale e sportwear con capi dai dettagli tecnici e ricercati con felpe, giacche e pantaloni dal sapore contemporaneo. La collezione Man in Town + Antonio Marras, viene presentata a White, con un total look camouflage rivisitato adatto per affrontare la giungla urbana. Sangue presenta una serie di grafiche geometriche sovrapponendo colori in tono differenti che vengono affiancate alle classiche "piastrelle di casa".
Una sezione della fiera è dedicata a Time Award , sponsorizzato da Lancia, dove vengono presentate le collezioni di giovani designer italiani tra cui Luca Larenza, Comeforbreakfast e e Maurizio Miri.

giovedì 2 luglio 2015

Polimoda _ Graduation show 2015


Un estetica evanescente, data da un processo puro, un impatto creativo libero che permette ai giovani di esprimere al meglio se stessi, su un banco di prova scolastico dove la creatività regna sovrana senza considerare il mercato; sono le collezioni che hanno sfilato dei neolaureati del Polimoda di Firenze. Gli studenti hanno lavorato per presentare la loro collezione di laurea, un lavoro che ha dato vita a collezioni differenti fra loro e ricche di spunti creativi, nuove lavorazioni con un focus sui volumi e sui tagli nella costruzione dei capi.
Trovo le sfilate delle giovani reclute della moda un evento che segna un passaggio, la fine e l'inizio di un percorso che può evolvere e che segnerà ogni studente; un inizio pure e non contaminato, forse un po lontano da quello che il mercato oggi chiede ma che maturerà con il tempo.

lunedì 29 giugno 2015

L'Altro Uomo + Padiglione Centrale _ Report from Pitti Immagine Uomo 88^ _ Preview of Spring/summer 2016 collection

Innovare all'interno del guardaroba maschile non sempre è facile, ma sapersi distingue permette di trovare il proprio spazio sul mercato internazionale; all'interno del padiglione centrare di Pitti Uomo 88^ è questa la strada intrapresa da Metrico capsule di GTA moda, che ricerca e sperimenta proponendo in chiave contemporanea i canoni del pantalone classico. Sul versante capospalla Sealup presenta i propri impermeabili con differenti materiali, riscoprendo il sapore delle origini. The Gigi e Lardini + Nick Wooser si focalizzano sui tessuti e sulla costruzione degli abiti proponendo uno stile contemporaneo. 
L'altro Uomo presenta una serie di brand internazionali spaziando dalle calzature classiche rivisitate di Mark McNastry alle borse di Ally Cappellino prodotte unendo pellami di qualità a tessuti sintetici dai colori accesi; La Paz dedica la collezione a Miami Vice richiamano i colori e i capi indossati nel film cult. Le calzatura proposte da The Last Conspiracy vedono l'utilizzo della tecnologia ecoo che prevede il posizionamento della scarpa terminata in uno stampo e l'iniezione di gomma per dare vita ad una suola pulita e senza giunture che prende forma direttamente sulla calzatura.

sabato 27 giugno 2015

Liberty Fair _ Report from Pitti Immagine Uomo 88^ _ Preview of Spring/summer 2016 collection


La seconda edizione di Liberty Fair x Pitti Immagine richiama alla raccolta giovani brand che identificano lo stile contemporaneo moderno, dal sapore folk e ricercato. MSL Billy Reid presenta la collezione spring/summer 2015 incentrata su stampa e e pater sui toni della terra con un richiamo ai nativi americani; sulla stessa linea Oak Street reinterpreta il classico boatshoes in bi-colore e pellami scamosciati. The Hill-Side, brand focalizzato su accessori uomo come cravatte, papillon e pochette, compie una ricerca sui tessuti a tutto campo proponendo fantasie e motivi nuovi prediligendo denim leggeri o cotoni grezzi tinti al naturale.

venerdì 26 giugno 2015

My Factory _ Report from Pitti Immagine Uomo 88^ _ Preview of Spring/summer 2016 collection

 Il My Facotry è la zona dove giovani brand espongono per la prima volta, poi affezionati allo spazio decidono di presentare l'evoluzione delle proprie collezione. A Pitti Uomo 88 è presentata la nuova collezione di le cover in legno di Wood'd che vengono proposte con una serie di grafiche geometriche e minimali o con una serie di personaggi ispirati agli anni '40; De Wallen, brand pensato per l'urban biker, presenta una serie di capi rivisitati all'insegna della tecnologia che compare all'occorrenza: il retro delle t-shirt riflette se illuminato, i pantaloni waterproof ma traspiranti. Kjore Project, brand d'ispirazione scandinava, amplia la linea di calzature presentando una pedula bassa con inserto in denim cimosato; sul fronte zaini amplia i pesi e i colori del denim e inserisce una lana spinata e pied-de-poule; rimanendo in tema Eastpak presenta una collezione spring/summer 2016 dedicata al viaggio, urbano o campestre con zaini adatti ad ogni evenienza. 

giovedì 25 giugno 2015

Futuro Maschile _ Report from Pitti Immagine Uomo 88^ _ Preview of Spring/summer 2016 collection

Per la prossima estate, spring/summer 2016, l'uomo proposto a Pitti Immagine 88 sarà vestito con toni neutri con qualche accenno di colore, pesi leggeri e fit comodi portando in borsa tutto l'occorrente per la giornata. Camo, disegnata da Stefano Ughetti, presenta una collezione sui toni dell'azzurro, con capi che richiamano gli indumenti da camera rivisitati in chiave outwear; sulla stessa direzione evolve la collezione di The White Briefs che presenta la nuova collaborazione Beach Boy con Erik Bjreksjo dove vengono introdotti nuovi materiali accostanti al cotone creando capi spezzati. Champion punta sulla felpa classica proposta in diverse varianti colore oltre ad una versione a stelle dedicata alla bandiera americana. Le borse da viaggio di Mismo, dal design nordico e rigoroso, vengono presentate in canvas, mente GBS trousers amplia i volumi con uno sguardo all'oriente, fit comodi e tessuti leggeri ricercati, unendo monocromo a righe verticali importanti. Daniel&Bob presenta una serie di borse dalle forme ricercate, pratiche e funzionali, in pelle colorata.

mercoledì 24 giugno 2015

Touch! _ Report from Pitti Immagine Uomo 88^ _ Preview of Spring/summer 2016 collection

Il Touch! è l'area di Pitti Uomo dove innovazione e tradizione si fondono, il "saper fare" artigiano si mescola con la creatività internazionale dando vita a collezione continuative. Barane Venezia a Pitti 88° lavora sui tessuti ispirati ai colori della laguna, reinterpretando i propri capi con differenti pesi e costruzioni; Buttero, con le sue calzature, si focalizza sulla scarpa classica proponendola in chiave contemporanea e inserendo inserti in pelle intrecciata o traforata. 1st Pat-Rn amplia la collezione composta da giacche, gilet e pantaloni d'ispirazione militare e presenta una capsule firmata da Cristiano Berto dal sapore sartoriale ed elegante, con un richiamo alle forme militari. Il brand inglese di calzature classica Gremson presenta la linea , Gremson + Nick Wooster, come una rivisitazione da parte dell'icona di stile del modello di punta del brand, Una boccia con il pesce rosso e una palma, il mare e il sole sono alcune grafiche per la collezione spring/summer 2016 di Jimi Roos.

domenica 14 giugno 2015

Report from Pitti Immagine Uomo 88^ _ Preview of Spring/summer 2016 collection

- Preview SS16
- Meeting
- Tartarè da Cuco - Cucina Contemporanea
- Report + Photo

Veloce riassunto di cosa mi aspetterà all'88^ edizione di Pitti Uomo che inizia i prossimi giorni in Fortezza da Basso. Su instagram, untitleDV_com, trovate gli aggiornamenti live con gli scatti in esclusiva delle preview, mentre qui di seguito i post dedicati nei prossimi giorni.

PS: a seguire report from White Show a Milano
PS2: a luglio report from Seek!

venerdì 12 giugno 2015

Peninsula Swimwear‏ _ interview with Edoardo Pasolini



Oggi finanziare un progetto in fase di start-up è sempre più complicato, il sistema bancario ha chiuso i rubinetti alle nuove idee, grazie allo sviluppo di internet e della "rete" il crowfunding ha preso piede permettendo di iniziare nuovi progetti. Peninsula Swimwear ha iniziato la raccolta di investimenti in questi giorni su Kickstarter e io con piacere dò spazio a Edoardo, uno dei due fondatori del progetto, e lo supporto nella iniziativa di dare vita ad un brand di costumi nuovo e ricercato.

Come nasce il progetto Peninsula? 
Il progetto Peninsula nasce da un’idea avuta durante una discussione con il mio amico e socio Federico Naccarato Sartori  dove ci chiedevamo perchè i costumi belli e particolari da uomo sono cosi simili fra loro e poco accessibili a chi ha un budget limitato e cosi abbiamo deciso di lanciare una linea di costumi che si distinguesse dalle altre grandi firme  sia dal punto di vista di stile che da quello economico.

Dal nome del brand all'ispirazioni si capisce che c'è un forte attaccamento all'Italia; cosa cogliete da questo paese e cosa significa fare impresa qui?
Noi ci reputiamo ragazzi con un background molto internazionale ma l’Italia è il nostro paese e la nostra casa e sinceramente non vi è posto al mondo che regge il confronto col bel paese, è una questione di tradizioni e di eleganza che negli altri paesi possono solo immaginare o copiare. Dire che in Italia per un giovane fare Impresa sia difficile è un cliché ma purtroppo è cosi. In questo paese non si danno possibilità ai giovani di dimostrare il loro vero valore e di sviluppare le loro idee, il tasso di disoccupazione giovanile è ai massimo storici ed è un concreto esempio di quanto sia difficile cercare di fare impresa qua.

Un costume in due modelli, in versione basica o stampata. Cosa contraddistingue il prodotto? 
Il prodotto è unico nel suo genere, specialmente le versioni stampate che si contraddistinguono dai prodotti della concorrenza in quanto ogni costume ha il suo perche ed è stato pensato per ogni situazione sono eleganti e moderni allo stesso tempo. Il nostro obbiettivo era creare un prodotto che si distinguesse dagli altri per il loro stile e il modo in cui vengono prodotti ovvero  fatti a mano ed in maniera totalmente eco-friendly .

Sempre più start-up di moda scelgono la via del crowfunding, come nel vostro caso. Com'è vi siete trovati a percorrere questa strada?
Il crowdfunding è un mezzo molto utile per iniziare una linea di moda in quanto da una visibilità immediata al marchio in modo tale  da  farsi conoscere e apprezzare dalle masse inoltre crea un legame fra una società nascente ed i clienti che non solo comprano un prodotto ma aiutano a far nascere un idea nuova ed innovativa come la nostra e quella di tanti altri dove prima non era possibile.

martedì 9 giugno 2015

Two Thirds _ spring/summer 2015

 Basato a Barcellona Two Thirds mescola il vestire comodo per andare al mare con dei cenni street. I capi basici della collezione spring/summer 2015 vengono interpretati con colori delicati e grafiche non invasive, un gusto essenziale e non eccessivo che contraddistingue l'intero brand.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...