sabato 19 gennaio 2019

Moncler 5 : Creig Green _ spring/summer 2019

L'estetica di Greig Green per Moncler Genius è a metà strada fra il design e l'arte, fra l'installazione e l'abbigliamento. Il designer sviluppa una serie di capi caratterizzati da volumi oversize e da tessuti tecnici dai colori accesi, principalmente giubbotti, felpe e t-shirt. Ogni outfit viene presentato dal designer come un installazione artistica, un installazione di colori in movimento che ricorda un aquilone.

mercoledì 16 gennaio 2019

All Gone 2018 edition

The World is your celebra i 10 anni di All Gone con una copertina raffigurante una mappa vintage illustrata da Yoann Houlbert. Il libro celebra la cultura streetwear del 2018 ripercorrendo e commemorando edizione limitate e collaborazioni di numerosi brand internazionali. Disponibile in tre versione lo si può acquistare presso Club75.

sabato 12 gennaio 2019

Pitti Immagine Uomo 95° _ preview

 Il mood dell'edizione 95° di Pitti immagine Uomo è caratterizzato dalla riscoperta di brand storici e dall'incontro di differenti stili. In primis artigianalità che incontra tecnologia come nel caso delle nuove sneakers di Levius con suola vibram e inserti tecnici o dei modelli lifestyle di Buttero. Sul lato workwear e tradizione troviamo i capi di Barena Venezia, che dedica un focus importante alla maglieria fatta a mano, e le overshirt di Le Mont St Michel dall'ampia palette cromatica. Manifattura Ceccarelli consolida la propria identità inserendo nuovi modelli di capospalla trasversali, mentre A.B.C.L. amplia la collezione inserendo, oltre alla camicie, giacche e pantaloni rigorosamente in tessuti giapponesi. Kjore Project reinterpreta i propri modelli e si focalizza nel portafoglio iCluch presentandolo in differenti varianti colore e lavorazioni, anche Gitman Bros reinterpreta le proprie camicie utilizzando tessuti stampati ad hoc.

lunedì 7 gennaio 2019

Noah NYC _ fall/winter 2018

 Noah NYC mescola ispirazioni casual e sportwear, capi del guardaroba maschile classico con tessuti di maglia. La fall/winter 2018 presenta una silhouette asciutta, contraddistinta da completi in lana e polo rugby a righe orizzontali. All'interno una selezione di capi sono pensati unisex, adatti per lui e lei.

venerdì 4 gennaio 2019

The North Face Purple Label with Harris Tweed fabric _ fall/winter 2018

Il team creativo di Nanamica per la collezione Purple Lable di The North Face presenta una serie di capospalla in tessuti Harris Tweed monocromo e a fantasia. I capi presentano il tessuto esternamente e internamente accoppiato con il nylon rendono il capo confortevole e caldo.

mercoledì 2 gennaio 2019

I want to become a millionaire _ Thomas Geiger

 I want to become a millionaire è la performance di Thomas Geiger. Dal 2010 l'artista vende fogli stampati e firmati con un numero progressivo per 1 € ciascuno. Il finanziamento è rivolto a supportare i progetti editoriali e artistici di Thomas, che ha chiesto anche il contributo di numerosi artisti dando vita a delle edizioni al fine di aggiungerne valore. Per supportare il progetto trovate tutte le informazioni qui e con un semplice pagamento con paypal riceverete a casa il certificato.

venerdì 28 dicembre 2018

TEN C _ fall/winter 2018

 Ten-C propone una serie di capi composti da differenti layer così da adattare e utilizzare i capi in differenti condizioni. La collezione fall/winter 2018 è caratterizzata da giubbotti d'ispirazioni militari prodotti in tessuti tecnici ultra leggeri, trattati per resistere al vento e all'acqua dalla palette cromatica delicata.

mercoledì 26 dicembre 2018

Oh god, I miss you _ Julien Pounchou

"Oh God, I miss you" è l'ultimo scatto di una seri della fotografa francese Julien Pounchou. Il soggetto, l'attrice Karina Kolokolchykova, evoca la nostalgia e la mancanza, la tristezza senza mai versare una lacrima. Lo scatto immortala il momento in cui Karina passa nella stanza fra il muro e il proiettore la illumina con il sottotitoli del film di Godard. Julien coglie questo attimo rendendolo immortale. "Oh God, I miss you" diventa la prima edizione limitata della fotografa stampata a quattro colori disponibile qui.

lunedì 24 dicembre 2018

Interview with The Cool Couple

 The Cool Couple è un duo artistico formato da Niccolò Benetton e Simone Santilli, la cui ricerca è caratterizzata dalla contemporaneità degli avvenimenti che ci circondano.  Attraverso differenti media prendono vita i loro progetti caratterizzati da un ironica critica basata sulle immagini. I loro lavori sono stati esposti in numerose sedi tra cui presso la Fondazione Bevilacqua La Masa, il MAMBO, il MACRO e il Discovery Award al festival Les Rencontres des Arles. Di seguito vi propongo la mia intervista a TCC.


Chi sono The Cool Couple e qual è il percorso che vi ha portato a diventare artisti? quando vi siete incontrati? 
The Cool Couple è composta da Niccolò Benetton (1986) e Simone Santilli (1987). Siamo entrambi veneti, ma non ci siamo conosciuti fino al 2011, quando abbiamo frequentato assieme il master in fotografia e visual design di NABA. Precedentemente avevamo studiato rispettivamente filosofia a Bologna e arti visive allo IUAV di Venezia. Inizialmente non avevamo la certezza che avremmo fatto gli artisti: l'arte ci interessava, ma per metodo e approccio eravamo più inclini ad aprire uno studio di comunicazione che, collateralmente, producesse della ricerca artistica. Tuttavia, come spesso accade, i piani vanno a rotoli e l'arte ha letteralmente preso il sopravvento sul resto delle nostre vite.

Il vostri progetti iniziano da una fase preliminare di ricerca da cui prende forma l'opera. Come avviene questo processo e cosa la caratterizza? 
Non sappiamo se la ricerca è una fase preliminare del progetto, perché solitamente marca l'inizio dei lavori. Di preliminare c'è piuttosto il fatto che siamo sempre ricettivi e molto curiosi. Cerchiamo, è vero, ma senza una direzione. Sappiamo cosa ci interessa, ma ci piace anche andare alla deriva. Quando due o più cose si connettono o sentiamo che c'è qualcosa che vale la pena investigare, allora scatta la ricerca, che può durare anche anni, a volte. Questo momento di studio e approfondimento è estremamente utile anche per saggiare la solidità di un'idea e far scemare la fascinazione e l'entusiasmo iniziali, così che possiamo guardare un'idea per quello che è. Solitamente non abbiamo delle regole con cui la ricerca si sviluppa: l'unica cosa che ci interessa è verificare una tesi iniziale e, nel farlo, vedere anche quante porte e connessioni si aprono.

martedì 18 dicembre 2018

TAKE ME (I’M YOURS) _ limited edition

 Mousse Publishing presenta Take Me (I'm Your) in edizione limitata in 200 come un cofanetto contenente un disegno random fra gli artisti partecipanti alla mostra presso l'Hangar Bicocca. Non il catalogo ma libro d'artista collettivo differenti in ogni sua copia. Qui potete trovare l'edizione e ricevere uno dei disegni fra i seguenti artisti e molti altri: Baruchello, Christian Boltanski,  Maurizio Cattelan, Ian Cheng e Rachel Rose, Heman Chong, Jeremy Deller, Mario García Torres, Gilbert & George, Douglas Gordon, Carsten Höller, Ugo La Pietra, Gustav Metzger, Bruce Nauman,  Rirkrit Tiravanija, Franco Vaccari, Francesco Vezzoli e Lawrence Weiner.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...